Pelvipilates

Pelvipilates

14 Agosto 2020 Off Di La Ro

Il Pelvipilates è il modo che abbiamo scelto per definire la nostra ginnastica dedicata ai muscoli della zona pelvica. Parliamo di tutti quei muscoli che nessuno nomina mai. nella maggior parte dei casi trascurati in palestra e di cui si sente parlare in ambito medico solo quando sopraggiungono i primi sintomi di indebolimento!

Forse qualcuno, come me, è stata assistita da una brava ostetrica durante la gravidanza e ha quindi scoperto l’esistenza del perineo continuando però, come me, ad ignorarlo per anni senza lasciarsi permeare da tutte quelle raccomandazioni che un’ostetrica coscienziosa si sente in dovere di dispensare pur sapendo che è come piantare un seme in un deserto.

Perchè allora dedicare del tempo a scrivere questo articolo e poi a portare avanti un corso dedicato al pavimento pelvico?

Perchè negli anni ho scoperto la sua valenza fisica ed energetica e la sua importanza per il nostro equilibrio psicofisico generale (e poi perchè vorrei evitare di arrivare a 60 anni ed essere costretta a mettere un pannolone!)

Partiamo dall’inizio!

Dal punto di vista fisico strutturale, i muscoli pelvici hanno un ruolo contenitivo e di sostegno di utero, uretra, intestino, vescica e retto.

Va da sè che se questa struttura perde la sua funzionalità potrebbero subentrare:

Alterazioni dello svuotamento del basso tratto urinario

Disfunzioni della defecazione

Disfunzioni sessuali

Incontinenza fecale ed ai gas

Incontinenza urinaria

Prolasso degli organi pelvici

Sindrome del dolore pelvico cronico

Stipsi da ostacolo all’uscita

(Se constatate uno o più di questi sintomi vi consiglio di chiedere un parere medico)

Ora veniamo invece al ruolo del pavimento Pelvico dal punto di vista energetico vibrazionale.

Come molti sapranno questa zona e più precisamente il perineo è la sede del nostro primo chakra, il centro energetico che sostiene la nostra esistenza in vita. Le funzioni base correlate sono quelle legate alla sopravvivenza: mangiare, bere, defecare, riprodursi. Gli organi associati sono: l’apparato genitale nella sua funzione riproduttiva, la vescica, l’intestino crasso, la muscolatura, lo scheletro osseo e il sistema nervoso autonomo, i piedi, le gambe, le ginocchia, il bacino, le ghiandole endocrine surrenali.

Dovremmo parlare approfonditamente di ogni singolo organo e delle sue funzioni fisiche ed energetiche ma sarebbe troppo lungo in questa sede. Se vi interessa saperne di più potete andare a sbirciare il nostro percorso di consapevolezza e riequilibrio dei 7 chakra.

Torniamo a noi. L’elemento correlato al primo chakra è la Terra. Un primo Chakra in equilibrio ci permette di beneficiare del sostegno di Madre Terra. Ci connette con la nostra parte animale e rende la nostra Anima ben radicata e quindi in grado di svolgere il suo Percorso su questa terra.

Un primo chakra in disequilibrio ci porta a vivere in costante paura per la nostra vita (vi ricordate le ghiandole surrenali come organo correlato? Sono quelle deputate alla produzione di adrenalina per esempio!). Viviamo in un continuo e inconscio stato di insicurezza con tutti i disturbi fisici, mentali ed energetici che ne conseguono: i disturbi dell’alimentazione, le incontinenze, emorroidi, disturbi sessuali oltre a collera, violenza, gelosia, aggressività.

L’elemento Terra in Medicina Tradizionale Cinese è deputato, tra le altre cose, al sostegno e alla struttura degli organi e dei muscoli in generale. Tutti i prolassi sono legati alla “lassità” di questo elemento. A questa loggia è associata la tarda estate, momento in cui i frutti non raccolti cadono dagli alberi e nella vita di una donna, alla menopausa, momento critico per il nostro pavimento pelvico.

il primo chakra come corpo energetico corrisponde al nostro corpo fisico nella sua totalità. Il suo equilibrio si rifletterà sul nostro stato di benessere generale. Così come il suo disequilibrio sarà avvertito anche con “sintomi” generici come stanchezza, disturbi del sonno, apatia e poco entusiasmo per la vita.

L’INTENZIONE NON è ASSOLUTAMENTE DEMORALIZZARVI, ANZI! ESISTONO DEI SEMPLICISSIMI ESERCIZI CHE POSSONO MANTENERE IL NOSTRO PAVIMENTO PELVICO TONICO E FUNZIONALE. E DELLE BUONE PRATICHE ENERGETICHE CHE CI AIUTANO A RIEQUILIBRARE QUESTO CORPO VIBRAZIONALE. Le più rinomate sono le sequenze del dottor Kegel. Nel nostro corso li uniremo ad altri presi in prestito da discipline come lo Yoga, la mtc (esercizi per i meridiani…), la bioenergetica….

Affianco alle pratiche benefiche per il nostro corpo, il nostro corso prevede uno spazio per l’interazione con il Cerchio dei partecipanti. La condivisione di esperienze e sensazioni personali sarà un arricchimento per tutti e contribuirà a sciogliere quei blocchi correlati a questa parte del nostro corpo coperta da un velo di riserbo, timidezza o vergogna.

Puoi provare al Rugbio di Cusago il mercoledì alle 18,30.